Parmentier: verdure sotto e sopra una purea di patate alla curcuma… un modo intelligente per riciclare degli avanzi.

La parmentier come anticipato nel titolo è composta da due strati, quello sotto da verdure con o senza formaggi o con della carne, un piatto molto simile alla moussakà greca e al pasticcio di carne inglese.
La versione che vi propongo è un modo semplice per riciclare degli avanzi di verdura ad esempio: broccoli, cavolfiori, funghi, carciofi, zucchine, peperoni ect; io ho utilizzato cipolle, carote, uva e olive, ecco la ricetta 👍.

 DIFFICOLTA’   facile   PORZIONI   4 persone
VEGETARIANO   si       LATTICINI   si    GLUTINE  no

INGREDIENTI
1 kg carote
3 cipolle medie
500 g uva
100 g olive denocciolate sott’olio
1 kg patate
100 g formaggio grana
40 g burro
1 cucchiaino di curcuma in polvere
olio extra vergine

PREPARAZIONE
1) Lessate le carote mondate e intere in acqua bollente salata, dopodiché togliete le carote, scolatele e nella stessa acqua lessate le patate che avrete pelato e tagliato a pezzettoni.
2) Tagliate a rondelle le carote e mettetele in una bacinella assieme alle olive sgocciolate.
3) Affettate finemente le cipolle e fatele soffriggere con poco olio in una padella, dopo circa 5 minuti unite gli acini d’uva tagliati a metà e continuate a cuocere per altri 5 minuti, aggiustate di sale.
4)Spegnete il fuoco e unite tutto quanto alle carote, amalgamate e compattate le verdure in una piccola teglia da forno che avrete leggermente imburrato.
5) Scolate le patate e passatele al passa-tutto, aggiungete il grana, la curcuma, un pizzico di sale e mischiate bene. Coprite le verdure con la purea, livellate la superficie ed infine distribuite il restante burro in fiocchetti.
6) Mettete a gratinare in forno a 170 ° C per 20 minuti circa o finché si sarà formata la crosticina color nocciola.

CONSIGLI
Se avete avanzi di verdure già bollite fatele saltare con dell’olio in una padella poi potete aggiungere dei pezzetti di formaggio o dei pomodori sott’olio.
Se avete qualche verdura fresca tipo peperone o zucchina, tagliateli a cubetti e fateli saltare, poi aggiungete delle erbe, anche della mollica di pane, qualche spicchio d’aglio.
Il “coperchio” di patate rimane sempre invariato, in alternativa potete aggiungere della mozzarella grattugiata o evitare di mettere latticini e la curcuma.

Fatemi sapere le varianti della vostra ricetta!


FRASE DI INCORAGGIAMENTO
L’attivista americana per i diritti civili Virginia Foster Durr che lottò al fianco di Rosa Parks scrisse a proposito della motivazione che sottende l’agire per il bene e la dedizione a una causa: “Se non credi in ciò che stai facendo, quando le cose si fanno difficili puoi facilmente arrivare a rinunciare. La convinzione in ciò che fai è la sola cosa che ti fa andare avanti.
Di certo non otterrai fama, gloria, denaro o una posizione di rilievo. Fai ciò che fai solo perché credi che sia giusto”
Daisaku Ikeda Nuovo Rinascimento n°419

 

4 pensieri su “Parmentier: verdure sotto e sopra una purea di patate alla curcuma… un modo intelligente per riciclare degli avanzi.

  1. Ottimo piatto,io sono vegetariana e lo proverò di sicuro come gia ho provato altre ricette tutte golose e facili da eseguire

  2. Io che adoro le verdure non posso che apprezzare questa ricetta che oltre che buona pare essere Anche di semplice esecuzione,ho già provato la ricetta del pan focaccia ed e’venuto squisito

Lascia un commento