angel cake

Angel cake alle nocciole un dolce più soffice di questo non esiste

Leggera, vaporosa come un fiocco di cotone, come una piuma.
L’angel cake o torta degli angeli è davvero un dolce delizioso, pochi ingredienti e semplici accorgimenti.
Qualcuno ha scritto che è la rivale del Pan di Spagna ma secondo me sono due cose diverse per sapore e consistenza.
Seguitemi in questa ricetta non ve ne pentirete! 😃

 

DIFFICOLTA’   facile  PORZIONI  per circa 12 porzioni
VEGETARIANO    si
GLUTINE               si
LATTICINI            no

INGREDIENTI

75 g fecola di patate
50 g farina 
10 albumi a temperatura ambiente
250 g di zucchero
100 g farina di nocciole
buccia di 1 limone bio
8 g di cremor tartaro
un cucchiaino d’essenza di vaniglia o 1 bustina di vanilina
mezzo cucchiaino di sale
zucchero a velo

PREPARAZIONE

1) Frulliamo finemente le nocciole oppure acquistiamo della farina di nocciole già pronta.
2) Setacciamo le farine, questa è una buona regola per ottenere dolci soffici e impasti senza grumi.
Mettiamo in una bacinella lo zucchero, la farina di nocciole, la buccia grattugiata di un limone bio e amalgamiamo.
3) In un’altra bacinella sbattiamo 10 albumi d’uovo con 8 g di cremortartaro, ben montati a neve altrimenti la nostra angel cake non diventerà leggera e soffice. Ricordiamoci di aggiungere mezzo cucchiaino di sale dopo qualche minuto che sbattiamo e l’essenza di vaniglia!!!

 

4) Quando gli albumi saranno ben sodi uniamo qualche cucchiata di farina e inglobiamo con gesti lenti, è importante: dal basso verso l’alto per non smontare gli albumi. Continuiamo sino a esaurimento della farina.
5) Per fare l’angel cake ci vuole lo stampo con i piedini e il fondo asportabile tipo questo, poi vi spiegherò meglio il perché.

stampo per angel cake

6) Riempiamo lo stampo senza imburrare o infarinare altrimenti l’angel cake non riuscirà a slanciarsi così magnificamente in verticale.
Passiamo la lama di un coltello per togliere eventuali bolle d’aria e poi in forno, a 180° C per 40 minuti.
7) Appena togliamo la torta dal forno capovolgiamola dentro nel suo stampo e lasciamo raffreddare completamente poi rigiriamo lo stampo e stacchiamo con un coltellino la torta dalle pareti, solleviamola dal tubo centrale, di nuovo mettiamola a testa in giù e stacchiamo il fondo, se non dovessimo riuscirci aiutiamoci con un coltellino.

 

L’angel cake è deliziosa così semplice senza niente o accompagnata da qualche crema o frutta, mentre il Pan di Spagna bisogna  necessariemente  bagnarlo con dei liquidi perché altrimenti risulterebbe molto asciutto con la così detta bagna.
Vuoi saperne di più vai a vedere la mia ricetta sul Pan di Spagna clicca qui


L’angel cake è la versione più leggera della chiffon cake perché tra gli ingredienti non ci sono né olio, né burro. Il raffreddamento a testa in giù serve per non farla afflosciare e a garantire la struttura alta e verticale, per questo gli stampi sono muniti di piedini per non intrappolare umidità all’interno del dolce.

 

FRASE DI INCORAGGIAMENTO

“Alla base del Buddismo vi è il convincimento che ogni individuo possieda un potenziale positivo illimitato e il potere di cambiare in meglio la propria vita. Attraverso la pratica buddista le persone possono diventare più felici e realizzate e, di conseguenza, dare un contributo in tal senso alla società. Il Buddismo insegna che c’è una Legge (il Dharma) che sottende ogni cosa nell’universo, e che tutte le forme di vita sono interconnesse. Sostiene inoltre che noi siamo i soli responsabili della direzione che prendono le nostre vite: un cambiamento nel nostro cuore o nel nostro modo di pensare porta inevitabilmente a un cambiamento delle circostanze esterne, influenza il luogo in cui viviamo e le persone che ci circondano.”

Daisaku Ikeda Leader buddista

 

Lascia un commento